“Nella splendida cornice”: gli errori da evitare nel copywriting per hotel, alberghi e B&B

Se il tuo hotel è situato nella splendida cornice delle Dolomiti, a pochi passi da un pittoresco borgo di montagna e offre un ampio parcheggio e una ricca colazione continentale, hai bisogno di correre ai ripari. Non per l’hotel in sé, che sarà di sicuro bellissimo, ma per una comunicazione che funziona male o, alla peggio, è dannosa per la tua attività.

In questo articolo parliamo degli errori da evitare nel copywriting rivolto al settore dell’hospitality. Hotel, B&B, campeggi, alberghi e appartamenti per affitti turistici, infatti, sono vittime di una comunicazione trita e ritrita, ricca di frasi fatte e ormai vuote di significato. Per scrivere testi coinvolgenti, che invogliano i lettori a scegliere la tua struttura, devi lavorare su creatività, originalità e scrittura persuasiva.

Iniziamo a elencare le cose da NON fare, per poi arrivare ai consigli pratici su cosa invece va fatto.

copywriting per hotel: Dolomites, che splendida cornice!

Keep Out! Evita questi errori come il formaggio sugli spaghetti allo scoglio

  • Non parlare di te: parla di loro.

Quando si scrivono i testi per un sito web, spesso si tende a parlare di sé, delle proprie caratteristiche, della storia dell’azienda, ecc. ecc., pensando che siano informazioni interessanti per i lettori. Errore! Non sono loro a voler conoscere la tua struttura: sei tu che devi dimostrare di voler conoscere loro e soddisfare le loro necessità.

Esempio:

Le nostre camere sono dotate di ogni comfort.”

Usa invece: “Il letto in memory foam ti farà dormire un sonno profondo e riposante. Le lenzuola in cotone egiziano ti avvolgeranno in un abbraccio morbido e confortevole, fino al mattino.”

  • Evita le frasi fatte dell’alberghese

I cliché sono frasi che, proprio per l’uso smodato che se ne fa, ormai non significano più nulla. Per presentare il tuo hotel e farti scegliere tra le migliaia di opzioni che gli utenti hanno a disposizione devi evitarli a tutti i costi. L’utente cerca il dettaglio unico: descrivilo! Niente frasi e descrizioni generiche, che rendono “generico” anche il tuo locale.

Vuoi salire a bordo?

Iscriviti alla nostra newsletter!

Esempio:

Il nostro hotel è situato nella splendida cornice delle Cinque Terre.”

Usa invece: “Dalla finestra della tua camera, ogni mattina potrai vedere le barche dei pescatori tornare dalla pesca notturna. C’è un piccolo bar all’angolo, che serve una focaccia ligure imperdibile!”

Consigli da usare a piene mani per creare testi coinvolgenti

Sul blog Il mestiere di scrivere, Luisa Carrada dà ottimi consigli per migliorare la scrittura dedicata al settore dell’hospitality. Li ho riassunti qui in una check list:

Copywriting per hotel: una check list

  1. Descrivi i dettagli e scopri le domande dietro i cliché

    Al posto delle descrizioni generiche, concentrati sui dettagli che rendono unico il tuo hotel. Dietro alla “splendida cornice” ci sono tante domande: in che senso è splendida? Cosa riesco a vedere? Come mi farà sentire questo panorama? Rispondi alle domande nella testa delle persone che devono scegliere l’hotel per le loro vacanze.

  2. Racconta storie: sono sempre interessanti

    Le storie danno profondità a un testo, lo rendono più interessante e stimolano la curiosità. Aggiungere qualche storia ai tuoi testi è un ottimo modo per coinvolgere i lettori.

  3. Tono di voce amichevole, che accoglie

    Oltre ad essere generico, l’alberghese è anche impersonale. Usa un tono di voce più personale e amichevole per creare un legame di fiducia con i lettori.

  4. Scegli parole vivide, precise e necessarie

    Un testo colorato è un testo che fa vedere. Nella descrizione del tuo hotel scegli parole che stimolano i sensi e l’immaginazione, che fanno sognare e danno verità a quello che scrivi.

  5. Gli aggettivi servono per descrivere, non per darsi un tono

    Adottare il punto di vista del lettore significa anche mettere da parte il proprio ego. Gli aggettivi, quindi, diventano importanti per descrivere un servizio, una camera o un menù, invece che per mostrare la bravura.

Il settore dell’hospitality è uno dei più colpiti da una comunicazione vecchia, vuota e “comoda”, che non offre ciò che gli utenti desiderano. Esci dal gruppo e dai il giusto risalto al tuo hotel, b&b, agriturismo o ristorante con le parole giuste!

Irene
Irene

Ehy, ciao! Sono Irene, copywriter e content editor di Graffette. Nonostante la mia passione per la scrittura creativa, è nei testi persuasivi che do davvero il meglio di me. Vuoi prendere all’amo i tuoi clienti? Contattami, ho la barca pronta e le esche migliori!

Lascia un commento